Fondamentalmente, tutti dovrebbero farsi vaccinare. Alcuni, però, non possono farlo, ad esempio le donne nel primo trimestre di gravidanza, i bambini sotto i dodici anni o le persone con un sistema immunitario debole. Per ridurre il rischio di contagio anche per questi soggetti, sarebbe opportuno che tutti gli altri si facessero vaccinare, in modo da raggiungere la cosiddetta immunità di gregge.

Nel frattempo possono vaccinarsi anche i ragazzi dai 12 anni in su, le donne a partire dal secondo trimestre di gravidanza nonché le donne che allattano.

Si raccomanda di vaccinare i bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni solo in presenza di determinati presupposti, quali ad esempio malattie pregresse o se a contatto con soggetti a rischio elevato di un decorso grave della malattia (quindi ad esempio persone molto anziane o persone che, per determinati motivi, non possono essere vaccinate).

Se i genitori o chi ne fa le veci lo desiderano, possono essere vaccinati anche i bambini senza malattie pregresse. In tal caso si consiglia di consultare prima un medico. Per la vaccinazione viene utilizzato lo specifico vaccino per bambini Comirnaty dell’azienda BioNTech.
 

Wir verwenden Cookies, um Inhalte gegebenenfalls zu personalisieren und optional die Zugriffe auf unsere Website zu analysieren.
Sie akzeptieren unsere technisch notwendigen Cookies, wenn Sie fortfahren diese Webseite zu nutzen.